whatsapp-capodanno Fonte foto: Andrey Solovev / Shutterstock.com
SMART EVOLUTION

WhatsApp Capodanno da record, tutti scambiano auguri via messaggio

Tra la notte del 31 dicembre e del 1 gennaio sono stati inviati oltre 75 miliardi di messaggi di auguri su WhatsApp, segnando un nuovo record per l’app

4 Gennaio 2018 - Le ore che hanno preceduto la mezzanotte del 1 gennaio 2018 sono state vissute con particolare ansia dagli utenti. A causa di un crollo dei server di WhatsApp, l’applicazione di messaggistica istantanea non ha funzionato per un’ora: dalle 20:00 alle 21:00. Inutile dire che su Twitter l’hashtag #whatsappdown è schizzato subito alla prima posizione del Trending Topic e migliaia di utenti hanno segnalato il malfunzionamento su Internet.

Il problema non ha però fermato gli utenti dall’utilizzare l’applicazione di messaggistica istantanea durante la notte di Capodanno. Da WhatsApp fanno sapere che sono stati scambiati oltre 75 miliardi di messaggi pe scambiarsi gli auguri, segnando un nuovo record per l’applicazione di messaggistica istantanea. Il precedente record era stato registrato sempre durante il giorno di Capodanno, ma nel 2017 (in quella occasione i messaggi erano stati 63 miliardi).

Che tipo di messaggi sono stati inviati a Capodanno 2017 su WhatsApp

Tra i 75 miliardi di messaggi inviati dagli utenti nella notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio ci sono anche tantissime immagini e video. Secondo i dati rilasciati dallo staff di WhatsApp le immagini sono state 13 miliardi, mentre i video di auguri sono stati 5 miliardi. Senza contare le note vocali che sicuramente saranno state utilizzate tantissimo. Numeri straordinari che dimostrano che WhatsApp continua a essere l’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata dagli utenti e che le continue nuove funzionalità introdotte dai programmatori non fanno altro che migliorare il servizio. E il 2018 si prospetta essere un anno molto importante per l’applicazione: nei primi giorni di gennaio verrà rilasciato un nuovo aggiornamento della versione beta di Android che permetterà di registrare delle brevi note video. Se la funzione verrà apprezzata dagli utenti (e ha tutte le carte in regola per essere una killer app) farà il debutto anche nella versione ufficiale dell’app.

Contenuti sponsorizzati