iphone-x-2018-smartphone Fonte foto: Kaspars Grinvalds / Shutterstock.com
APPLE

IPhone X 2018, durata batteria migliore grazie a chip ideato da Apple

Apple sta lavorando per realizzare un innovativo chip d'alimentazione che migliorerà l'autonomia e velocizzerà la ricarica dei prossimi iPhone X

1 Dicembre 2017 - I nuovi iPhone X previsti per il 2018 sono ancora lontani dalla loro presentazione ufficiale eppure Apple ha già fatto sapere che i device monteranno un “sistema innovativo d’alimentazione”. Questo fa presupporre che la batteria dell’iPhone X 2018 sarà a lunghissima durata.

Apple negli ultimi tempi ha lavorato su un chip, ideato e prodotto interamente da Cupertino, che consente di ottimizzare il consumo di batteria negli smartphone. È probabile che nelle fasi di sperimentazione Apple si faccia aiutare anche dal proprio fornitore di fiducia nelle componenti relative alla batteria, ovvero TSMC. Il chip d’alimentazione pensato da Cupertino gestisce la carica dell’iPhone, ottimizza il consumo energetico ed evita dei cali d’autonomia. Di per sé il chip non è una grande novità. È uno strumento che tutti gli smartphone al giorno d’oggi montano. Ma quello che vedremo sull’iPhone X 2018 sarà il migliore mai prodotto.

Il chip innovativo per iPhone X

Apple ha deciso di lavorare su un chip perché dai primi riscontri l’autonomia dell’iPhone X non è allo stesso livello degli altri top di gamma presenti sul mercato. Per risolvere questo problema Apple sta pensando a uno strumento in grado di interagire con la batteria e capace di risolvere autonomamente ogni calo nelle prestazioni e nella durata. Oltre che ad aumentare l’autonomia dell’iPhone X il chip consentirà delle ricariche più veloci. Soprattutto quella wireless. Al momento, infatti, la ricarica senza fili su iPhone X e tutto fuorché rapida. Stando a fonti vicine a Cupertino questi particolari chip d’alimentazione nel 2018 verranno inseriti solo nei modelli più costosi dei prossimi iPhone X mentre a partire dal 2019 verranno montati sulla maggior parte dei dispositivi Apple. Quindi anche sugli iPad. Sarà interessante capire come reagiranno a questa notizia i produttori Android, Samsung su tutti, e cosa faranno i fornitori Apple di componenti per la batteria che resteranno esclusi dalla progettazione dei nuovi iPhone.

Contenuti sponsorizzati