PMI E INDUSTRIA 4.0

FastFFF, la stampante 3D dieci volte più veloce del normale

I ricercatori del MIT hanno realizzato un innovativo sistema di stampa 3D che consente di realizzare un oggetto dieci volte più velocemente rispetto ad ora

1 Dicembre 2017 - Si chiama FastFFF e non semplicemente Flash, come il supereroe dei fumetti, ma è la stampante 3D più veloce al mondo. Può eseguire un lavoro dieci volte più rapidamente di qualsiasi altro macchinario 3D in commercio al momento. È stata realizzata dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT).

In una ricerca condotta presso il MIT dal professore John Hart e dallo studente Jamison Go, gli esperti si sono interrogati sul motivo che rendesse ancora relativamente lente le stampanti 3D nella fase di realizzazione di un prodotto. Tra le cause principali che hanno trovato ci sono la lentezza dello spostamento della testina di stampa, una bassa forza applicata al materiale additivo quando viene espulso dalla testina e infine una serie di problemi per raggiungere la giusta temperatura di fusione del materiale. Per ovviare a questo tipo di problemi i ricercatori hanno realizzato una stampante 3D che usa il laser per stampare e che è sorretta alla base da un sistema di viti e ganasce che permette di velocizzare il processo lavorativo.

Come funziona

Il sistema di viti spinge in maniera più decisa il materiale sul piano di stampa. E il laser riscalda più in fretta il materiale additivo. Per questo motivo la stampante FastFFF fa molto più velocemente il proprio lavoro. L’obiettivo del progetto è quello di creare una stampante 3D per aziende e PMI in grado di ridurre drasticamente i tempi necessari alla realizzazione di un prototipo. Grazie a FastFFF potrebbero bastare cinque o dieci minuti per creare un oggetto di prova. Mentre al momento con gli altri macchinari potremmo impiegare diverse ore. John Hart, il professore a capo del progetto, è un vero guru della stampa 3D. Ed è specializzato in sistemi in grado di rendere più rapida ed efficiente questa tecnologia. Il progetto per il futuro è quello di realizzare entro il 2019 una stampante in metallo in grado di stampare fino a 100 volte più velocemente rispetto a quelle attualmente usate.

Dubbi sulla FastFFF

Non è tutto oro però ciò che luccica, e molti esperti sono tutt’altro che convinti del progetto di Hart. Il problema della FastFFF è che alla velocità con cui realizza gli oggetti, la plastica è ancora fusa mentre la macchina si sposta per posare il successivo strato sulla parte superiore dell’oggetto. Questo può causare difetti e creare prodotti poco resistenti. Non è un caso che lo stesso Hart ha confessato che il suo team sta lavorando su un modo per raffreddare l’oggetto velocemente durante il processo di stampa.

 

Il video in apertura è tratto da YouTube

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Contenuti sponsorizzati