audio-smartphone Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come migliorare l'audio del tuo smartphone

Per migliorare la qualità del suono degli smartphone dobbiamo acquistare una cassa wireless o cambiare alcune impostazioni del dispositivo

9 Novembre 2017 - Nonostante i grandi passi avanti fatti negli ultimi anni gli smartphone presentano, nella maggior parte dei casi, un’unica grande debolezza: una qualità audio sotto la media. Esistono alcuni accorgimenti  per migliorare la potenza e la stabilità della riproduzione audio del nostro dispositivo.

In molti casi il metodo più facile è quello di usare delle cuffie o collegare una cassa Bluetooth per migliorare l’audio dello smartphone. Ci sono però alcuni contesti nei quali le cuffie sono scomode, pensiamo per esempio  mentre facciamo pulizie in casa o sotto la doccia. E non tutti gli utenti vogliono fare una spesa in più per comprare anche una cassa wireless per la musica o per l’ascolto di video YouTube o di audiolibri. Ecco allora come ovviare a una mancanza di potenza e di qualità nella riproduzione audio del nostro telefonino senza dover per forza spendere dei soldi per accessori o altri strumenti.

Regola le impostazioni manualmente

Per migliorare la potenza del nostro audio possiamo modificare manualmente alcune impostazioni dello smartphone. Quest’operazione può essere fatta sia su Android che su iOS. Dopo aver aperto le impostazioni andiamo al centro di gestione dei Suoni del device e controlliamo che il volume sia impostato al massimo della potenza in caso di riproduzione video o nelle applicazioni per lo streaming musicale come Spotify. Se abbiamo un telefono Android tra le impostazioni Audio cerchiamo la sezione denominata come Equalizzatori o Effetti Sonori (in base al modello che possediamo), e qui cambiamo le opzioni presenti che ci permettono di amplificare la potenza audio impostata di default dal produttore.

Usare un’app di terze parti

Se dopo aver “smanettato” un po’ sulle impostazioni del telefono non siamo riusciti ad ottenere il risultato sperato la soluzione è quella di scaricare un’applicazione da Play Store o App Store e pensata appositamente per migliorare l’audio dello smartphone. La maggior parte di queste applicazioni sono gratuite. Alcune fanno tutto in modo automatico (consigliate per i meno esperti) mentre altre offrono all’utente un’interfaccia complessa attraverso la quale gestire ogni funzione audio del proprio device. Il consiglio è quello di evitare di usare app che richiedono i permessi di root o l’installazione tramite procedura jailbreak. Per trovare la migliore, sia per Android che per iOS, non ci resta che scaricarne due o tre e poi lasciare sul telefono solo quella che fa più al caso nostro.

Attenzione agli altoparlanti

Alle volte l’audio del nostro smartphone è un po’ “scarso” a causa delle cover o della posizione degli altoparlanti. Se usiamo una custodia che copre interamente il dispositivo è possibile che l’audio esca come soffocato, specie nella riproduzione dei video o della musica. In questo caso ci basterà rimuovere la custodia per risolvere il problema. Fate attenzione se gli altoparlanti del telefono si trovano nella parte posteriore: in questo caso per ascoltare un brano sarebbe meglio appoggiare lo smartphone su una superficie con lo schermo rivolto verso il basso, in maniera da amplificare la potenza degli speaker.

Contenuti sponsorizzati