iphone-vecchio Fonte foto: PIMPAN / Shutterstock.com
APPLE

Come capire se il proprio iPhone è vecchio

Se le prestazioni dell’iPhone non sono più come quelle di un tempo, la colpa potrebbe essere della batteria. Ecco come capire se lo smartphone è vecchio

29 Dicembre 2017 - Dopo il polverone sollevato da alcuni utenti sulle prestazioni rallentate degli iPhone più vecchi, Apple ha deciso di dire la sua e dispiegare quanto accaduto. L’azienda di Cupertino rallenta veramente gli iPhone con qualche anno sulle spalle, ma non lo fa per convincere gli utenti ad acquistare un nuovo dispositivo. Il vero motivo riguarda la sicurezza: una batteria usurata può causare dei malfunzionamenti improvvisi del dispositivo.

Le batterie vecchie non garantiscono abbastanza energia durante il lancio di applicazioni pesanti, portando allo spegnimento dello smartphone. E per questo motivo Apple ha rallentato i dispositivi, in modo da garantire il corretto utilizzo del dispositivo. Se siete dei possessori di un iPhone vecchio e volete scoprire se anche il vostro dispositivo ha delle limitazioni è necessario utilizzare dei programmi ad hoc da installare sul Mac o delle applicazioni per lo smartphone. Ecco come fare.

Effettuare il back-up dei dati

Prima di installare programmi e applicazioni o di intervenire sul dispositivo, è necessario effettuare il back-up dei dati. In questo modo saremo sicuri che nel caso in cui commettessimo qualche errore, avremo il modo di tornare sui nostri passi. Il modo più semplice è caricare tutte le immagini, i video e i documenti su uno iCloud, il servizio cloud di Apple. In alternativa potremo utilizzare Google Drive o Dropbox.

Effettuare un’installazione pulita del sistema operativo

I rallentamenti dell’iPhone potrebbero essere causati anche da un’installazione non corretta del sistema operativo. Può capitare che un aggiornamento non si installi alla perfezione creando dei problemi al dispositivo. Il nostro suggerimento è di effettuare un’installazione pulita di iOS, in modo da capire se il rallentamento dipende dal sistema operativo mobile.

Determinare l’età della batteria

Ciò che fa la differenza in una batteria non è l’età dello smartphone, ma i cicli di ricarica. Una batteria dello smartphone comincia a mostrare i primi problemi dopo almeno 400-500 cicli di ricarica. Per controllare quanti ne abbiamo effettuati con il nostro smartphone possiamo installare un programma sul Mac (coconutBattery e iMazing sono tra i migliori) o un’applicazione direttamente sull’iPhone. Battery Life, ad esempio, è molto semplice da utilizzare. Dopo averla installata (si può scaricare gratuitamente dall’App Store), basta lanciarla per vedere il numero di cicli della batteria.

I segnali dell’invecchiamento della batteria

Si può capire che la batteria dell’iPhone è invecchiata anche da alcuni segnali inviati dallo smartphone. Il più semplice riguarda l’apertura delle applicazioni: se l’iPhone ci impiega più tempo del normale, allora vorrà dire che la batteria ha qualche problema. Lo stesso vale nel caso in cui ci siano dei rallentamenti quando si naviga all’interno delle applicazioni. Lo speaker dell’iPhone è meno potente del solito? La causa potrebbe essere sempre la batteria.

Cosa fare per risolvere il problema

Apple ha proposto tre diverse soluzioni per risolvere il problema: sostituire la batteria (per l’occasione il prezzo passa da 79 euro a 29 euro); un nuovo sistema integrato su iOS che permette di valutare lo stato di salute della batteria; miglioramenti sulla gestione delle performance del dispositivo.

Contenuti sponsorizzati