whatsapp-domande Fonte foto: SlayStorm / Shutterstock.com
APP

8 risposte alle domande più comuni su WhatsApp

Posso inviare un messaggio senza inserire il mio numero? Oppure: posso essere spiato? Ecco le risposte alle domande più comuni tra gli utenti di WhatsApp

29 Settembre 2017 - WhatsApp è un servizio comodo e veloce. L’app per la messaggistica ci consente di conversare, inviare video, documenti, foto e fare anche chiamate agli amici e ai parenti sparsi per tutto il mondo. Con il passare del tempo l’applicazione è stata più volte aggiornata. E qualcuno si starà chiedendo: cosa posso fare e cosa no con il mio account?

Molti per esempio si chiedono: se faccio uno screenshot della conversazione la persona con la quale sto chattando lo saprà? La risposta è no. A dire il vero WhatsApp sta pensando di inserire una funzione per avvisare gli utenti se qualcuno effettua uno screenshot della conversazione, ispirandosi allo stesso servizio già presente su Snapchat. Ma per il momento gli sviluppatori non hanno inserito questa possibilità e perciò non sapremo se qualcuno ha salvato l’immagine dei nostri messaggi inviati. In molti per proteggere la privacy usano un numero diverso per WhatsApp. Non è un’idea sbagliata. Ricordiamoci che il nostro numero sarà visibile a tutti coloro che lo hanno salvato in rubrica. Insomma se non vogliamo essere disturbati da tutti e abbiamo un telefono dual sim potremo pensare di usare per WhatsApp un numero dedicato.

Come difendersi dagli hacker

Spesso WhatsApp è preso di mira dai cyber criminali. E molti utenti si staranno chiedendo: come posso fare per proteggere il mio account? Per prima cosa dobbiamo rendere possibile la visualizzazione della nostra immagine del profilo solo agli utenti salvati in rubrica. In questo modo se un malintenzionato recuperasse il nostro numero non potrebbe scaricare la nostra foto per le sue azioni illegali. A questo punto la domanda successiva è: posso essere spiato tramite WhatsApp? La risposta è sfortunatamente sì. Sull’iPhone è molto difficile ma su Android esistono delle applicazioni che possono spiare le conversazioni WhatsApp altrui. Per questo dobbiamo sempre stare attenti alle autorizzazioni richieste dalle app che scarichiamo. Qualcuna di queste potrebbe essere usata per spiarci.

Gestire le foto

Se usiamo i gruppi le foto e i video potrebbero in breve tempo intasare la nostra memoria del telefono. Allo stesso tempo stare ogni volta a cancellare i contenuti multimediali aperti in tutti i gruppi è una vera perdita di tempo. Per questo potremo usare delle app, come Siftr Magic Cleaner. In questo modo con pochi click ripuliremo i media in entrata sul nostro account WhatsApp.

Mandare messaggi anonimi

Chi ama l’anonimato si sarà chiesto almeno una volta: posso inviare un messaggio a un numero su WhatsApp senza inserire il mio contatto? La risposta è sì. Ovviamente per riuscirci dovremo utilizzare un’applicazione di terze parti. Queste esistono quasi esclusivamente su Android. Una delle più intuitive è Click2Chat. Inoltre su WhatsApp è anche possibile inserire una persona in un nostro gruppo senza doverlo aggiungere alla rubrica. Per farlo basta invitare nel gruppo il contatto tramite SMS, email o link.

È possibile usare più account sullo stesso telefono

Se usiamo alcuni smartphone troveremo la funzione dual app. Questa è ottima per usare la stessa applicazione con due o più account diversi. E questo vale anche per WhatsApp. Se non abbiamo dual app possiamo sempre scaricare Parallel Space per svolgere le stesse funzioni. Si tratta di un’applicazione per Android che consente di usare più account sulla stessa app.

 

Contenuti sponsorizzati